L'everis City Talent Index valuta e classifica la capacità di 25 città in Europa per attrarre, trattenere e sviluppare talento
Giovedì, 17 novembre, 2016

everis, in collazione con Barcelona Global, ha pubblicato l'everis City Talent Index, un indice che valuta la capacità delle città di generare, attrarre, sviluppare e trattenere i talenti in tutta Europa. L'indice, che comprende sia le capitali europee sia altre città di tutto il continente, ha posizionato Madrid e Barcellona nella top 20 della classifica, nella quale sono stati valutati 64 indicatori diversi, divisi in 5 categorie (Istruzione; Stile di Vita; Eccellenza negli Affari; Ricerca, Innovazione ed Impatto Sociale; Economia e Politiche Pubbliche), forniti da rinomate fonti, sia pubbliche che private, tra le quali Eurostat, la Banca Mondiale, l'OCSE e il Fortune 500.

L'analisi mostra quali città offrono i migliori ecosistemi in materia di formazione, sviluppo professionale ed opportunità nei loro mercati di lavoro, fungendo da guida per aziende, studenti, lavoratori ed altri agenti. In futuro, la classifica continuerà ad esaminare tali criteri per offrire una valutazione aggiornata dei punti più interessanti di tutte le città.

Madrid e Barcellona si distinguono per il loro business networking e la loro offerta educativa

Nel calcolo globale della classifica, Madrid raggiunge la 17ª posizione. L'indicatore su cui più eccelle la capitale spagnola è la qualità della sua rete aziendale, che si posiziona al terzo posto a livello europeo. L'everis City Talent Index posiziona Madrid come l'ambiente ideale per stabilire una rete di contatti, in base, tra le altre cose, alla produttività e all'attività delle aziende presenti in situ, così come al numero di eventi che la capitale ospita durante tutto l'anno. Inoltre, la città spagnola spicca nel settore dell'istruzione per l'offerta post-universitaria, che occupa il quarto posto nell'indice globale, e il dodicesimo posto con riferimento allo Stile di Vita (in parte grazie ai suoi servizi pubblici, che occupano l'8º posto in Europa). Se c'è una località che spicca per la sua offerta formativa è Barcellona, che l'indice posiziona nella top 3 europea, sia a livello di sviluppo professionale che di istruzione post-universitaria. La "Ciudad Condal", come viene chiamata, spicca, tra l'altro, per la sua offerta di formazione specializzata e per la posizione delle sue scuole di business nelle classifiche europee, oltre alle possibilità che offre ai profili Executive. Nel calcolo globale, Barcellona occupa la 19ª posizione.

Quattro sfide per crescere

Sia Madrid che Barcellona condividono diversi indicatori a cui prestare maggior attenzione per poter scalare la classifica. L'istruzione pre-universitaria è uno dei settori in cui entrambe le città dovrebbero concentrare i loro sforzi futuri, insieme al supporto offerto alla cooperazione imprenditoriale. Allo stesso modo, le due città hanno tra le loro principali sfide quella di ottimizzare il mercato del lavoro e di generare maggiore stabilità governativa e normativa.

Copenaghen, Londra e Parigi in testa alla classifica

Copenaghen occupa il primo posto nell'indice generale, soprattutto grazie alla sua capacità di Ricerca ed Innovazione. Londra, che segue la capitale danese, domina la categoria dell'Istruzione, grazie alla sua offerta università, post-universitaria e alle possibilità che offre in materia di sviluppo professionale. Parigi, terza città in classifica, è in testa alla categoria dell'Eccellenza negli Affari, grazie principalmente alla sua rete professionale. Dal canto suo, Dublino (13ª posizione) domina la categoria dell'Economia e Politiche Pubbliche, ed Oslo (8ª) quella dello Stile di Vita. 

Consulta la classifica completa cliccando su questo link.