everis firma un contratto con eu-LISA e Frontex per creare una piattaforma che supporti le politiche in materia di libertà, sicurezza e giustizia
Giovedì, 04 marzo, 2021

Il consorzio ecos, guidato da everis, ha firmato un contratto quadro con le agenzie europee eu-LISA e Frontex nell'ambito del lotto 3 del Transversal Engineering Framework (TEF). 

Il contratto quadro, del valore di 442 M €, riunisce le competenze di entrambe le agenzie e del consorzio ecos, con lo scopo di implementare soluzioni innovative basate sulle tendenze di mercato e sulle tecnologie all'avanguardia, come l’AI (Intelligenza Artificiale).

La piattaforma promuoverà progetti moderni, efficienti, flessibili e dinamici entro gli standard stabiliti da eu-LISA. Avrà un orientamento as-a-service, che la renderà fonte di servizi in grado di gestire e aggregare le applicazioni.

Per implementare una piattaforma infrastrutturale molto ambiziosa e per supportare la gestione delle frontiere e le politiche di sicurezza pubblica dell'UE, il consorzio guidato da everis si conferma come un attore chiave nel settore della sicurezza pubblica.

eu-LISA nei prossimi anni ha come obiettivo di continuare a crescere come contributore e partner per l'attuazione nell'UE delle politiche in materia di libertà, sicurezza e giustizia ed estendere il suo ruolo di Centro di eccellenza ICT e di fornitore di servizi. In linea con questa strategia, ecos, formato da everis, CANCOM, OTE e Sopra Steria sosterrà eu-LISA nella progettazione e nella fornitura di una piattaforma infrastrutturale che fornirà servizi che possono essere distribuiti su tutti i sistemi attuali e futuri.

José Luis del Amo, eu-LISA Business partner di everis, afferma che “questo accordo rafforza la stretta collaborazione con eu-LISA e apre nuove opportunità di lavorare con Frontex. Inoltre, è un enorme passo avanti per everis. In particolare per il nostro impegno con il mercato francese. Siamo disponibili ad attrarre nuovi talenti locali per continuare a fornire servizi di alta qualità”